Renzo Tondo a Pordenone

La compagine naoniana (con tutti i pezzi grossi locali, da Bortolotti a Pedicini a Contento a Gottardo a Salvador alleato a Trieste e avversario a Roma) a sostegno di Tondo è stata presentata ieri sera alla Fiera di Pordenone. Il candidato Presidente ha declinato anche in riva al Noncello i temi di questa sua prima settimana di campagna elettorale: contenimento del debito della Regione, abbassamento dei costi della politica, elevazione delle pensioni minime, abbattimento dei tempi di attesa per esami ospedalieri, trasferimenti di fondi alle Province, sussidiarietà, interventi a favore della piccola e media impresa, completamento di infrastrutture, cancellazione della legge sul reddito di cittadinanza. Elemento di novità territoriale, il riferimento al documento presentato da S.E. Ovidio Poletto (Vescovo della Diocesi locale), in riferimento al quale Tondo si è impegnato a valorizzare il ruolo degli oratori e a far propri gli inviti alla civiltà dei toni nella campagna elettorale.

Come suo stile Polisnaonis ora prova a fare le pulci a qualche affermazione, e nota che l’affermazione sulla diminuzione dei costi della politica e la contemporanea dichiarazione di voler trasferire maggiori fondi e autonomia alle Province non sembrano esattamente coerenti tra di loro; che il tema del "reddito di cittadinanza" è l’elemento-spot della settimana (non è mai mancato nei vari incontri), e che il grande elogio per il volontariato sa anche tanto, nella luce non meglio definita del concetto di "sussidiarietà", di possibili forme di disimpegno in settori socioassistenziali. Notiamo anche che il tasto ambientale è poco o nulla battuto, e che su formazione e istruzione, a parte qualche accenno alla parità scolastica (che sa tanto d’antico, oltretutto), si resta nell’indefinito.

Annunci

1 Response to “Renzo Tondo a Pordenone”


  1. 1 luciano bubbola 15 marzo 2008 alle 7:01 am

    Pordenone – sabato mattina, piazzetta Cavour, banchetto del PDL e tra i politici vedo alcuni ‘pezzi grossi’: Gottardo e Contento. Li osservo, li sento ‘dialogare’ con le persone che si avvicinano… passo oltre….
    “Se li conosci, li eviti!”
    Più che rialzarsi, l’Italia dovrebbe svegliarsi da questo ‘incantesimo italiano’: mancavano solo i ‘sodali’ del PD e avrei già visto il prossimo governo in carica dopo il 13 aprile…
    Saluti da Luciano Bubbola


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Aggiornamenti Twitter

Flickr Photos

Blog Stats

  • 497 hits

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: