Credere o non credere (nella rete)

Collegandosi al sito dei Cittadini per il presidente notiamo che nel gruppo è ancora citato Carlo Monai, che però, anche da questo video, pare confermi della sua avvenuta “migrazione” nella lista dell’Italia dei Valori.

Ora, poiché ci troviamo in campagna elettorale (ma anche se non lo fossimo) e che le informazioni per i cittadini (non solo quelli “per il presidente”) sono estremamente importanti, chiedere di inserire almeno una postilla che Carlo Monai non fa più parte della lista “Cittadini per il presidente” è chiedere troppo?

Forse, però, questa “dimenticanza” dimostra anche quanto, la politica, non creda ancora con sufficiente convinzione nella rete e nella sua capacità di controllo e di informazione.

Annunci

11 Responses to “Credere o non credere (nella rete)”


  1. 1 Alessandro 31 marzo 2008 alle 2:57 pm

    …o forse più semplicemente Carlo Monai è ancora nel “Gruppo consiliare” dei “Cittadini per Il Presidente”, benchè sia candidato nell’Italia Dei Valori…in fondo è questione di aspettare qualche settimana e poi tutto il gruppo cambierà…cambiare ora a Consiglio regionale fermo non è perciò così urgente immagino. 🙂

  2. 2 Polisnaonis 31 marzo 2008 alle 11:05 pm

    Non tutti i cittadini però possiedono le informazioni per sapere chi è candidato e con chi.
    Crediamo perciò sia corretto e trasparente dare sempre ai cittadini tutte le informazioni: come detto nel post, sarebbe stato sufficiente (ed urgente) inserire una postilla di precisazione nel sito dei “Cittadini per il presidente”.

  3. 3 rino 1 aprile 2008 alle 2:59 pm

    Bravissimo!!!
    Anche in questo blog ti sei fatto conoscere,ne abbiamo le palle piene di te e di quello che racconti,BALLE !!!
    Cito L’esempio di questa sera dove Monai si è presentato come consigliere regionale IdV su TPN (ho anche la foto)e poi come giustifichi il tuo compagno di merende David Puente che attacca Monai nel suo blog ???
    Fatti un giro e vai a vedere cosa scrive il furbacchione!! http://www.davidpuente.net/

  4. 4 rino 2 aprile 2008 alle 12:15 am

    Chiedo scusa, mi sono dimenticato il soggetto nel post precedente: è Alessandro Corazza che farebbe bene a non millantare studi e cariche che non contano (pensi invece a completare quelli significativi così sarà forse credibile).

  5. 5 mario 3 aprile 2008 alle 9:20 am

    Ieri il nostro caro Monai ha aggiustato il tiro, sempre a TPN si e’ definito candidato alle regionali x Ita DEI VAL e non piu’consigliere regionale dello stesso partito.
    Ancora una cosa, visto che Castellarin non lo puo sopportare e inulite che gli faccia leccare il culo dai suoi sottoposti,quando sara’ eletto vedrete come raddrizzera’ le orecchie a lui,collacino,corazza,ecc…..
    un saluto a tutti e continua la saga delle elezioni farsa.

  6. 6 David Puente 5 aprile 2008 alle 9:14 am

    @Rino
    Che c’è di male se critico Monai? A me non piace, e allora? Mica deve piacermi per forza solo se è nello stesso gruppo di un mio carissimo amico, Alessandro Corazza. Un amicizia che molti criticano, ma ditemi dove Alessandro Corazza si è comportato male, che delitti ha fatto, che abuso di potere… eh? Perdete tempo su persone come lui piuttosto che su chi veramente è un pericolo per il Paese (come Blasoni e compagnia), a meno che non votiate Berlusconi o qualche altro partito dei condannati.
    Al signor Mario (che potrebbe essere un componente del direttivo regionale IDV), si vergogni per come sta trattando ragazzi come Corazza e Colacino, ragazzi giovani che si sono impegnati a fondo per quello che credono. Mi dia di nuovo del fazioso se vuole, ma del vostro modo di far politica ne ho il pieno le scatole, e spero che veniate presto sostituiti con persone di valore.

  7. 7 Redazione Polisnaonis 6 aprile 2008 alle 12:00 am

    Non l’avremmo mai detto che un post, secondo noi di precisazione, avrebbe sollevato questa ridda di commenti. Ed è interessante anche quanto emerge e cioè (almeno pare) una lotta tutta interna all’Italia dei Valori.
    Noi di Polisnaonis ci siamo anche chiesti perché mai IDV abbia messo in campo, su Pordenone, Castellarin, Corazza e De Lorenzi. Non era meglio puntare su uno dei tre o al limite su due di loro? Temiamo, invece, che questa guerra possa lasciare sul campo tante vittime e nessun vero vincitore (almeno per Pordenone).
    E’ chiaro che alcune candidature sono “anti” qualcun altro con il rischio, crediamo, di smembrare il partito dell’IDV in Friuli e sicuramente nel pordenonese: ha senso una simile strategia se di strategia si tratta? O c’è qualcosa d’altro che non riusciamo a percepire? Staremo a vedere e continueremo a parlarne, invitando a farlo anche voi, cari lettori.

  8. 8 antonio 8 aprile 2008 alle 3:00 pm

    un bel raccontapalle il corazza, prima con il wi fi che ha spacciato x idea sua, mentre era frutto di un lungo lavoro di Zanolin,
    poi ha attaccato Scotti per l’ATER sapendo b enissimo che non centava nulla, ma era solo l’invidia del suo burattinaio,la realta e’ che Castellarin ambiva a quel posto, ma era stato trombato e da buon vigliacco usa questi piccoli servi per fare le cose sporche senza esporsi direttamente (evitando cosi’ le possibili querele).
    Queste sono le verita’.

  9. 9 Giuliano 11 aprile 2008 alle 3:40 pm

    ….e meno male che Corazza si è attivato per cambiare il decreto Pisanu che obbliga le persone che accedono ad internet ad identificarsi… con quello che è stato scritto in questi post (immagino sempre dalla stessa persona sotto diversi nomi) c’è materiale a sufficienza per far partire una querela per diffamazione.
    Forse chi ha scritto tante accuse personali, per nulla politiche, e senza alcun supporto di fatti (che anzi dimostrano tutt’altro), dovrebbe ringraziare proprio la battaglia sull’abrogazione del Pisanu portata avanti da Corazza che gli permetterebbe di dire tutte queste fesserie indisturbata!

  10. 10 Redazione Polisnaonis 13 aprile 2008 alle 1:42 pm

    Solo per ricordare che il decreto Pisanu è ancora in vigore: ci risulta sia stato prorogato per un altro anno (scadeva il 31.12.2007) proprio dall’oramai ex governo Prodi.
    Tuttavia, se Corazza, ora che la sua campagna elettorale è finita, ha tempo e modo di aggiungere qualcosa sull’argomento, è naturalmente il benvenuto.

  11. 11 Piervincenzo 14 aprile 2008 alle 11:57 am

    @Giuliano: per essere ancora più precisi, sia magnifica laude all’impegno personale del lodevolissimo Corazza (e la stima viene da conoscenza “pirsonale di pirsona”) sulla Pisanu, ma, a parte la proroga della stessa, non guasterebbe ricordare (giusto per senso delle proporzioni) che, oltre al Nostro, altri fecero questa “battaglia”.


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




Aggiornamenti Twitter

Flickr Photos

Blog Stats

  • 499 hits

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: